ACCADEMIA NAZIONALE
DELL'OLIVO E DELL'OLIO
bandiera italiana dell'accademia dell'olivo e dell'olio

Luciano Di Giovacchino

-
 
Luciano Di Giovacchino è laureato in Chimica Industriale presso L’Università “La Sapienza” di Roma, laurea conseguita  nell’anno accademico 1964-65;
- ha prestato servizio, dal 1966 al 1974, nel Ministero della Pubblica Istruzione e nel Ministero delle Finanze presso il Laboratorio Chimico delle Dogane di Como;
- dal 1974 ha prestato servizio come Ricercatore presso l’Istituto Sperimentale per la Elaiotecnica di Pescara, un istituto di ricerca del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste;
- ha svolto il lavoro di ricerca nella Sezione di Elaiotecnica interessandosi della tecnologia di trasformazione delle olive, della qualità chimica ed organolettica dell’olio, della conservazione dell’olio vergine di oliva, della utilizzazione dei sottoprodotti dell’oleificio;
- dal 1988 al 1993 è stato incaricato della Direzione della Sezione di Elaiotecnica dell’Istituto;
- è autore di oltre 130 pubblicazioni, scientifiche e di divulgazione, pubblicate su riviste nazionali ed internazionali, che hanno riguardato i temi della tecnologia di lavorazione delle olive, la qualità dell’olio, la conservazione dell’olio e l’utilizzazione dei sottoprodotti;
- è autore del libro “Olive Oil Quality Improvement” pubblicato dal Consiglio Oleicolo Internazionale di Madrid, 1990;
- è stato invitato a scrivere il capitolo “Olive Harvesting and Olive Oil Extraction” del libro “Olive Oil: Chemistry and Technology”, edito da D. Boskou e pubblicato da AOCS Press. Champaign, Illinois (USA), 1996;
- é stato invitato a scrivere il capitolo « Techlogical Aspects » del libro « Handbook of Olive Oil : Analysis and Properties », edito da J. Harwood e R. Aparicio e pubblicato da Aspen Publisher, Inc..
Maryland (USA), 2000;
- é stato invitato a scrivere il capitolo « Techlogical Aspects » del libro « Handbook of Olive Oil : Analysis and Properties », Second Edition, edito da J. Harwood e R. Aparicio e pubblicato da Springer. New York, 2013;
- è autore del libro “Tecnologie di lavorazione delle olive in frantoio”, pubblicato da Tecniche Nuove di Milano, nel 2010;
- ha partecipato a molti Congressi e Seminari scientifici nazionali ed internazionali riguardanti la tecnologia di lavorazione delle olive, la qualità dell’olio e l’utilizzazione dei sottoprodotti;
- è membro dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio;
- è membro della Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse;
- dal 1993 fino al Novembre 2005, è stato membro del Comitato dei Capi di panel di assaggiatori di olio di oliva istituito dal Consiglio Oleicolo Internazionale di Madrid;
- è stato membro del Comitato ristretto, istituito dal Consiglio Oleicolo Internazionale di Madrid, incaricato di preparare il libro sull’HACCP per i frantoi oleari;
- è stato membro del Comitato scientifico del Master in “Olivicultura y Elaiotecnia” organizzato dall’Università di Cordoba e dal COI di Madrid;
- ha partecipato a molte manifestazioni internazionali organizzate dal COI, o da Enti locali, per promuovere la conoscenza degli aspetti tecnologici e della qualità chimica ed organolettica degli oli vergini di oliva, che hanno avuto luogo a:
- Tokio (3 volte); Sydney (2 volte); Melbourne; Taipei (2 volte); Osaka, Pechino (2 volte), Shangai, New York (4 volte); Chicago; San Paulo (2 volte); Rio de Janeiro; Buenos Aires; Mendoza, Vancouver;
- ha partecipato a manifestazioni organizzate dall’Istituto per il Commercio Estero (ICE) per la promozione dell’olio vergine di oliva italiano in Parigi, Londra, Stoccolma, Amburgo, Colonia; 
- è stato invitato dall’Università di Adelaide (2 volte) per la formazione di un panel di assaggiatori di olio vergine di oliva;
- è stato invitato dalla New Zealand Olive Association (2 volte) per la formazione di un panel di assaggiatori di olio vergine di oliva;
- è stato invitato dall’Università di Perth (2 volte) per la formazione di un panel di assaggiatori di olio vergine di olive;
- è stato invitato dalla Fundacion Chile (2 volte) per esaminare la situazione del settore della trasformazione delle olive in Cile;
- è stato incaricato, da parte dell’UNIDO (Vienna), di redigere uno studio di fattibilità per l’installazione di un frantoio di grosse dimensioni in Giordania (anno 2002);
- è stato incaricato, da parte di ExpoLink del Cairo, di uno studio sulla situazione del settore della trasformazione delle olive in Egitto (anno 2003);
- è stato invitato come docente nei Master in “Olivicoltura ed Elaiotecnica” organizzati dalle Università degli Studi di Teramo (anno 2002, 30 ore), di Pisa (anno 2003, 28 ore; anno 2005, 8 ore), della Basilicata (anno 2004, 6 ore), di Perugia (anno 2004, 4 ore), di Bari (anno 2006, 14 ore);
- è stato invitato come docente in molti Corsi internazionali sul “Miglioramento della Qualità dell’Olio di Oliva” organizzati dal Consiglio Oleicolo Internazionale (COI) di Madrid;
- è stato invitato come docente in molti Corsi internazionali per la “Formazione di Capi di panel di assaggio di olio vergine di oliva” organizzati dal Consiglio Oleicolo Internazionale di Madrid;
- è stato invitato a far parte della giuria di assaggiatori in tutte le edizioni del “Premio Solinas alla Qualità” svoltesi a Madrid fino al 2005;
- è stato incaricato di presiedere il Premio Nazionale per gli oli a D.O.P. “Sirena d’Oro di Sorrento” in tutte le edizioni svoltesi fino all’anno 2009;
- è stato Presidente del Comitato di assaggio degli oli a D.O.P. “Aprutino Pescarese” dal 2001 al 2004;
-negli ultimi di lavoro presso l’Istituto, è stato invitato a presentare relazioni in sessioni plenarie o in Congressi e Seminari internazionali nelle seguenti occasioni:
- Errachidia (Marocco), Novembre 2004: “Les margines:caractéristiques qualitatives et perspectives d’utilization rationelle”;
- Cairo (Egitto), Febbraio 2005 : Corso internazionale su «L’amelioration de la qualité de l’huile d’olive”: “Influence of olive processing systems on olive oil quality”;
- Reus (Spagna), Ottobre 2005: International Course on the olive tree and environmental protection”;
- Izmir (Turkey), November 2005: Olive oil and olive pomace oil: Symposium and Exibition”: “Influence of olive processing systems on olive oil quality”;
- Bejaia (Algeria), Dicembre 2005: “Cours d’initiation à l’analyse sensorielle de l’huile d’olive”:
- negli ultimi 10 anni ha partecipato come docente e, spesso, come responsabile, a Corsi per la formazione di assaggiatori di olio d’oliva organizzati in Italia (circa 5-6 Corsi all’anno);
- ha partecipato come docente ai Corsi per la formazione di capi di panel di assaggio di olio d’oliva organizzati in Italia;
- ha partecipato e coordinato i Corsi per Tecnici di frantoio organizzati dall’ONAOO di Imperia e da altre istituzioni;
- dal 1° Dicembre 2005 è stato collocato a riposo per raggiunti limiti di età;
- Rehovot (Israele), 27-31 gennaio 2013: è stato invitato dall’Università di Gerusalemme (Facoltà di Agraria) quale relatore al Corso di formazione di assaggiatori di olio di oliva;
- Izmir (Turchia), 6-10 ottobre 2013: è stato invitato dalla Società Kristal Olive Oil per tenere un “Corso di formazione per il miglioramento della qualità dell’olio vergine di oliva”;
- Tunisi, anno 2016: è stato invitato dal Centre Technique de l’Agro-Alimentaire de Tunis a tenere 3 Corsi di formazione di assaggiatori di olio vergine di oliva;
- Tunisi, anno 2017: è stato invitato dal Centre Technique de l’Agro-Alimentaire de Tunis a monitorare numerose imprese di produzione e di commercializzazione di olio vergine di oliva della Tunisia per valutarne l’efficienza e la rispondenza agli standard internazionali.    
- è autore del libro “Tecnologie di lavorazione delle olive in frantoio”- II Edizione, pubblicato da Edagricole nel gennaio 2021.
Montesilvano, Maggio 2022   
Accademia Nazionale dell'Olivo e dell'Olio -Palazzo Ancajani Piazza della Libertà 12; via Nursina 2 -Spoleto. 0743/223603 P. IVA 03002620544 - C. F. 84007130549
Realizzato con Simpleditor 1.7.5